Sono candidata alle elezioni per la scelta dei deputati per Sinistra Ecologia e Libertà. Lo faccio consapevole della responsabiltà enorme che si assume chiunque si voglia fare interprete del cambiamento in questo momento. Lo voglio fare perché so cosa significa faticare a lungo per realizzare i propri sogni e non riuscirci. E questo nonostante si sia preparati, capaci, meritevoli.Ciò accade ovunque, scuola, università, lavoro e politica.

Sono una dottoranda senza borsa, un’aspirante docente di filosofia e storia, un’educatrice che lavora a scuola e nel sociale. I tagli li conosco bene! Voglio dare voce a una generazione che pare considerata spazzatura e farlo senza degenerare nella “comoda” antipolitica. Senza politica non c’è società.

Ho 29 anni e da quando sono bambina faccio Politica.

A 12 anni andavo a leggere le lettere dei condannati a morte dei campi di sterminio alla manifestazione del “25 aprile a Monte Sole”. Oggi la organizzo insieme a tutti i quei soggetti che mantengono viva la Memoria di questo luogo.

Dal 2009 sono Consigliere per “la Pace e le Relazioni internazionali” del Comune di Marzabotto.
Faccio parte di una lista civica di centro-sinistra alternativa alle dinamiche dei partiti, che spesso hanno deciso dall’alto chi dovesse essere candidato nel nostro comune. Noi, invece, abbiamo valorizzato persone che si sono proposte e non imposte. Proprio come si sta cercando di fare ora a livello nazionale.

Credo fermamente che politica sia sinonimo di costruzione di comunità, di condivisione e base per il vivere sociale, per porre le fondamenta di una società capace di rispettare indistintamente chi ne fa parte.

Dalla coscienza storica nasce la coscienza critica, quella di cui tutti hanno bisogno per essere liberi e capaci di scegliere. Mi sono sempre impegnata affinché la Memoria non fosse un cimelio, ma il terreno sul quale costruire la consapevolezza dell’importanza di valori come la Democrazia, la Pace, l’Uguaglianza e la Giustizia. Sono i fondamenti della nostra Carta Costituzionale, che dobbiamo concorrere a tradurre in atti concreti ogni giorno, coscienti del fatto che ognuno di noi ha un ruolo indispensabile nell’attuazione reale di tali principi.

Per questi motivi ho partecipato alla fondazione del Gruppo 25 aprile a Sasso Marconi, dal 2010 sono Presidente del Comitato Voci delle Resistenze che organizza il “Campeggio Nazionale delle Resistenze-da Cinisi a Monte Sole” e Vicepresidente del comitato Onoranze ai Caduti di Marzabotto. Lavoro come educatrice alle Scuole Medie di Marzabotto, dove abbiamo creato, con alcuni colleghi, il “Laboratorio delle Meraviglie”, luogo in cui si può imparare e studiare con attività più pratiche rispetto alle lezioni frontali, dedicato soprattutto ai ragazzi con difficoltà di diverso tipo. Da questa esperienza è nato il Progetto “Gocce di Memoria”, che si propone di avvicinare i ragazzi alla conoscenza della storia recente del nostro paese, partendo da quella del loro territorio e rendendoli protagonisti attivi di molte commemorazioni o eventi dedicati alla Pace; un mese fa siamo stati ospiti di Martin Schulz al Parlamento Europeo di Strasburgo, perché ha fortemente voluto che portassimo la nostra testimonianza all’Unione Europea.

Faccio parte della rete dei Giovani Amministratori per la Pace e i Diritti Umani, che abbiamo costituito tre anni fa. Ho collaborato alla realizzazione di progetti sul territorio con Libera ed Emergency.

Mi sono laureata in Scienze filosofiche- Filosofia della Politica a Bologna e appartengo a quella cerchia di aspiranti docenti destinati all’eterno precariato che nei concorsi ideati ultimamente non hanno trovato altro che un ennesimo scoglio. Sono al terzo anno del Dottorato “Europa e Americhe: Costituzioni, Dottrine e Istituzioni Politiche -Nicola Matteucci”presso la Facoltà di Scienze politiche e la mia ricerca si incentra sulla ripresa di Gramsci da parte di partiti politici e movimenti in America Latina, in particolare in Argentina e Brasile.

Faccio parte dell’Associazione culturale Montagna di Suono, che organizza eventi musicali e culturali a Bologna e provincia,con la quale abbiamo realizzato l’estate scorsa la prima edizione del Reno Splash, festival multietnico di musica reggae-hip hop in collaborazione con i Mondiali Antirazzisti.

Sono membro dell’associazione TILT! che opera a livello nazionale ed europeo, dedicandosi soprattutto alla difesa e alla lotta per la conquista dei diritti delle giovani generazioni e che si è fatta promotrice della raccolta di firme per la “Proposta di legge di iniziativa popolare per l’istituzione del Reddito Minimo Garantito” in Italia .

Mi sono avvicinata a Sel nel 2010, quando abbiamo costituito il Circolo Ken Saro Wiwa. E´ stata la prima volta che ho deciso di militare in un partito, perché mi sono riconosciuta nel modo di fare politica di Vendola e nelle idee che poi sono state raccolte nel Manifesto di Sinistra Ecologia e Libertà.

FIRMA

Annunci